Ricordo che quando ero piccolo un computer non era un computer se non ci avesse installati Word, PowerPoint ed Excel. Oggi il panorama è cambiato, ma più o meno tutti abbiamo bisogno almeno di un programma che ci permetta di scrivere testi. E ovviamente il Blocco Note non ci basta: non è possibile inserire grassetti, corsivi, cambiare carattere e colore, creare tabelle, inserire immagini e grafici.

Qual è il problema di Microsoft Office?

Diciamolo senza giri di parole: il prezzo. Nonostante sia molto contenuto, oggi siamo abituati ad avere tutto gratis (complice anche la cattiva abitudine di scaricare ed installare software pirata).

Si finisce così per non tenere in considerazione alternative davvero valide e gratuite che riescono a competere a testa alta con la softwarehouse redmondiana.

Online con Google Documenti

La prima alternativa da tenere inconsiderazione è Google Documenti: accessibile online (avendo un account Google), ti permette di creare documenti, presentazioni e fogli di calcolo. Puoi poi salvarli su Drive, lo spazio di archiviazione online di Google (15GB di file, foto e e-mail) o scaricarli anche in formato PDF.

Essendo un servizio fruibile solo online, è sempre necessaria una connessione ad Internet per poter creare e modificare i documenti.

Un punto a favore? Puoi accedere ai documenti da qualsiasi dispositivo per visionarli e modificarli in qualunque momento, oltre che condividerli con amici e colleghi per lavorare insieme anche contemporaneamente.

Offline con OpenOffice e LibreOffice

Tornando offline invece, troviamo due grandi e valide alternative: OpenOffice e LibreOffice. Entrambe gratuite e disponibili per i sistemi operativi Windows, Mac OS e Linux.

Forse non saranno esteticamente accattivanti, ma il contenuto è quello che conta e questi due prodotti non hanno davvero nulla in meno rispetto a Microsoft Office: offrono una personalizzazione a 360° di pagine, tabelle e caratteri oltre alla possibilità di inserire forme, immagini, grafici e funzioni matematiche con molta facilità.

E tu quale software usi? Faccelo sapere con un commento qui sotto!