Connect

Cloud: tutto il tuo mondo a portata di mano

Cloud: tutto il tuo mondo a portata di mano

Nell’era di Internet e degli smartphone non è pensabile dover fare i salti mortali per recuperare documenti, foto e video in qualsiasi momento ed in qualsiasi posto tu ti possa trovare. Oggi è possibile avere tutto a portata di mano, ovunque tu sia, basta essere connessi. Il cloud computing si occupa proprio di questo: ti da la possibilità di accedere alle tue risorse on demand, sfruttando, come al solito, Internet.

Con il rapido incremento dell’utilizzo degli smartphone, è nata la possibilità (che adesso sta diventando sempre più una necessità) di poter raggiungere le risorse salvate sul proprio computer anche quando si è dall’altra parte del mondo. Com’è possibile farlo? Utilizzando una delle tante piattaforme cloud esistenti che offrono uno spazio di archiviazione dati accessibile via computer, smartphone e tablet in ogni momento.

Come iniziare?

Prendiamo ad esempio la piattaforma che io stesso utilizzo, Mega, che offre ben 50GB di spazio gratuito, un’immensità! Ti starai forse chiedendo come iniziare ad utilizzarlo. È molto semplice e la procedura che sto per descriverti è valida grosso modo per tutti i servizi di archiviazione cloud.

Prima di tutto occorre registrarsi sul sito web, quindi scaricare l’applicazione ed installarla sul proprio computer, dove verrà creata una cartella apposita in cui salvare tutto ciò che vogliamo poter raggiungere ovunque ci troviamo ed in qualsiasi momento. Ma non basta. Se vuoi davvero poter creare, modificare e cancellare i tuoi file anche mentre sei in autobus o in treno, dovrai installare l’applicazione anche sul tuo smartphone e tablet, solo così potrai davvero avere tutto sotto controllo.

E per quanto riguarda privacy e sicurezza? Bene, è importante ricordare che utilizzando un servizio di archiviazione cloud, tutti i file vengono salvati sui server dell’azienda che abbiamo scelto e, per poter arrivare su quei server, essi devono viaggiare attraverso Internet. È per questo che il trasferimento dei dati avviene attraverso protocolli di comunicazione sicuri. Inoltre i file salvati sui server cloud sono crittografati utilizzando algoritmi di cifratura testati e certificati.

Oltre al già citato Mega, esistono molte altre aziende che offrono questo servizio. Tra questi i più conosciuti sono Dropbox e Drive (quest’ultimo made in Google). Il primo offre 2GB di spazio gratuito, espandibile fino a 16GB invitando i propri amici ad iscriversi (oltre poi ai pacchetti premium), mentre Google Drive ha un limite di archiviazione di 15GB che comprende e-mail, foto e documenti (ed anche qui è possibile comprare spazio aggiuntivo fino a 5TB).

Ora che ne sai un po’ di più, perché non provarne uno?